Fermare il massacro a Gaza

Gaza

Gli israeliani hanno pensato di fare un bel regalo ai palestinesi di Gaza. Cinquecento morti in pochi giorni, tra natale e capodanno. Come se due anni di assedio ed embargo non fossero già stati abbastanza causa di sofferenza per la popolazione. La striscia di Gaza è considerata la più grande prigione a cielo aperto del mondo.

Ieri è iniziata l’offensiva di terra: ciò vuol dire morte e terrore casa per casa. Purtroppo temo che l’epifania, insieme alle feste, non si porterà via l’ennesimo massacro di civili palestinesi per mano dell’esercito israeliano.

La comunità internazionale, come al solito quando si tratta di Israele, sta a guardare il consumarsi di una tragedia umanitaria.

Ecco alcuni link per evitare di ascoltare solo Pagliara:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.